Anche a Grosso arrivano le telecamere.

Anche a Grosso arrivano le telecamere

L’investimento deciso dalla Giunta del sindaco Lorenzo Spingore per collocare gli occhi elettronici in paese è di 45mila euro. Un sistema di videosorveglianza che monitorerà gli ingressi ed uscite dal paese. Per la precisione in sette punti del paese. Che rappresentano, infatti, i varchi di ingresso al medesimo.

Ecco le vie dove saranno collocati i sistemi di videosorveglianza

Le telecamere saranno in via Corio, via Parrocchia, via San Michele, via Nole, via Mathi, via I° Maggio, via don Mellica. Sono questi i sette punti di Grosso dove saranno sistemate le telecamere. Più sicurezza, dunque, per i cittadini. L’Amministrazione Spingore vuole tutelarne la sicurezza. Dai furti. E tutelare allo stesso tempo il paese da atti vandalici.

La decisione comunicata nell’ultimo Consiglio comunale

La somma che era stata preventivata per il sistema di videosorveglianza è stata implementata. Lo ha comunicato, infatti, il primo cittadino nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. Ci sarà, quindi, una grande collaborazione con le Forze dell’Ordine. Per finanziare il progetto, saranno utilizzati parte degli introiti derivanti dalla discarica di Vauda Grande. Le telecamere saranno collocate a bordo strada utilizzando dei pali. Sarà un supporto informatico. Il Comune segnalerà alle Forze dell’Ordine eventuali passaggi sospetti di auto.