Parte campagna antinfluenzale.

L’importanza della vaccinazione

Parte campagna antinfluenzale. E’ organizzata dall’Asl T0-4 in applicazione delle raccomandazioni ministeriali e regionali. Si svolgerà dal 6 novembre al 31 dicembre. La vaccinazione contro l’influenza è effettuata dal proprio medico di famiglia o dal pediatra di libera scelta. Ogni medico, infatti, vaccinerà anche i propri assistiti che non sono in grado di raggiungere l’ambulatorio. Lo farà sia presso il domicilio sia presso le strutture residenziali delle quali sono ospiti. In tutto il Piemonte sono, inoltre, coinvolte anche le farmacie aperte al pubblico che, in virtù dell’accordo siglato dalla Regione con Federfarma e Assofarm, si occupano di consegnare, ai medici e ai pediatri, i vaccini che l’Asl di appartenenza del medico ha deciso di utilizzare. Saranno, quindi, sensibilizzate le persone che entrano in farmacia sull’importanza della vaccinazione.

Tutti i dati degli anni passati

Parte campagna antifluenzale 2017/2018. Sull’avvio dell’inziaitiva il direttore generale dell’Asl To-4 dichiara: “Negli ultimi anni abbiamo osservato che, nella nostra Azienda, la copertura vaccinale anti influenza nelle persone di età pari o superiore ai 65 anni è scesa fino al 2015-2016. E’ aumentata lievemente l’anno scorso. In linea con i dati nazionali nelle ultime due stagioni si osserva un lieve aumento. Si è, infatti, passati dal 49,9% del  2015-2016 al 52,6% del 2016-2017”.

Leggi anche:  Bando pubblico il Comune cerca uno specialista di servizio

Misure di prevenzione

La misura di prevenzione più efficace nei confronti dell’influenza e delle sue complicanze è la vaccinazione, effettuata ogni anno prima dell’inizio del periodo epidemico, che si verifica di solito nei mesi di gennaio e di febbraio. Ci sono, poi, alcune semplici azioni che aiutano a prevenire la diffusione di malattie infettive in generale e quelle che si trasmettono per via aerea come l’influenza: quella più importante è rappresentata dal lavaggio frequente delle mani con acqua e sapone e, in particolare, dopo avere tossito o starnutito oppure dopo avere frequentato luoghi o mezzi di trasporto pubblici; se acqua e sapone non sono disponibili, è possibile usare in alternativa soluzioni detergenti a base alcolica.