Blitz Rebel Firm Ivrea contro i sindacati in Comadata.

Blitz Rebel Firm Ivrea a Comdata

Col blitz Rebel Firm ha voluto contestare i sindacati dopo le vicende in Comdata a Ivrea. Sono troppi i lavoratori precari, ma soprattutto le condizioni di sfruttamento con i contratti imposti dall’azienda. In generale, un po’ per tutte le categorie, la mancanza di alternative induce, volenti o nolenti, ad accettare sempre più spesso “compromessi” al limite dei diritti costituzionali.

Lo striscione affisso nella notte

Così nella notte tra lunedì e martedì i militanti di Rebel Firm Ivrea hanno srotolato uno striscione sulla facciata principale dell’azienda. “Sindacalista paraculo il precariato non dà futuro” è lo slogan vergato sul manifesto per criticare  anche la mancanza di tutela. Oltre tutto il caso Comdata di Ivrea è stato anche oggetto di un servizio su Report.

La “rivendicazione” il giorno dopo

“La situazione di sfruttamento  prosegue ormai da troppi anni nel  silenzio di istituzioni locali e di sindacati rossi – si legge –  La lotta al precariato deve essere portata avanti in maniera radicale, senza compromessi”. Secondo il gruppo, soprattutto “senza il bisogno che uno scandalo lavorativo finisca agli onori delle cronache su reti nazionali”.

Leggi anche:  Val Grande banda in festa