Caos rifiuti: la raccolta quindicinale crea confusione. CIRIACESE

Caos rifiuti: la raccolta quindicinale crea confusione

Calendari dei passaggi di raccolta 2018 arrivati in ritardo ai cittadini. E’ caos. Nei giorni scorsi in alcuni Comuni della zona la mancata consegna dei calendari del nuovo anno (con le modifiche dei passaggi per chi ha avviato la tariffazione puntuale) ha generato oltre a confusione tra i cittadini, anche polemiche. Per non parlare dei cassonetti pieni con i rifiuti da raccogliere (segnalati in modo particolare in alcune zone di Ciriè) che hanno trovato ampio spazio nelle pagine del social network. Cafasse, invece, è stato tra i Comuni dove l’assenza del calendario ha generato maggiori problematiche.

Il Consorzio Cisa sta risolvendo i problemi

Risolte grazie al tempestivo intervento dell’Amministrazione comunale insieme al Consorzio Rifiuti Cisa. Ed è proprio dagli uffici ciriacesi che arriva la risposta a quanto accaduto e segnalato. “I problemi ci sono stati, non lo nego. – spiega il presidente del Consorzio Mario Burocco – Come per ogni novità ci vuole un po’ di tempo prima che ci si abitui. Per i cassonetti pieni di rifiuti segnalati in modo particolare a Ciriè rispondo che la concomitanza con le festività non ha facilitato i passaggi di raccolta. Come ogni anno e ad ogni ricorrenza festiva, del resto.

Ritardo nella consegna dei calendari con i giorni di raccolta

Diverso è il discorso in merito al ritardo nella consegna dei calendari. Come Consorzio siamo al lavoro per la stesura del regolamento circa la tariffazione puntuale. Il ritardo nella consegna dei calendari ha una motivazione. – prosegue Burocco – In alcuni che erano già stati stampati abbiamo dovuto operare delle modifiche richieste dai Comuni stessi in merito ai giorni di raccolta. Abbiamo dovuto così ristampare i calendari e ai Comuni siamo riusciti a consegnarli nei giorni a ridosso del Natale. Impossibile quindi per i Comuni distribuirli a tutti i cittadini. Le ditte appaltatrici della raccolta hanno effettuato i passaggi per riportare la situazione alla normalità. Di difficoltà ce ne saranno ancora. Abituare la gente al passaggio da settimanale a quindicinale non è facile. Entro la prossima settimana – conclude Burocco – La consegna dei calendari dovrebbe essere ultimata”.