CASELLE fiera di “Sant’Andrea”  con oltre 250 espositori oggi domenica 3 dicembre, dalle 9 alle 18.

Caselle Fiera di Sant’Andrea

Le strade d’accesso al centro storico saranno chiuse dalle 8 alle 19 al traffico veicolare. Il concentrico è suddiviso in zone commerciali. Il percorso inizia in piazza Falcone. Qui si trovano le bancarelle del mercato del lunedì anticipato, come ogni anno, alla domenica. Lungo via Carlo Cravero sono disposti gli hobbisti. Piazza Boschiassi ospita gli stand delle associazioni locali. Le bancarelle d’abbigliamento e articoli regalo proseguono in via Guibert e in via Torino. Le due ale commerciali si ricongiungono con il mercato del bestiame e macchine agricole del Prato Fiera. I banchi si estendono fino a via Vernone con gli articoli tessili.

Tantissime bancarelle

La manifestazione è organizzata dall’assessorato al commercio e all’agricoltura del Comune di Caselle. Spiega il vicesindaco Paolo Gremo: “Sono giunte in Comune oltre 250 richieste da parte degli espositori”. Aggiunge il sindaco Luca Baracco: “Come “Sant’Andrea” chiude il periodo agricolo, la fiera dei “Rastei e delle Capline” a maggio, ne apre le attività. L’iniziativa si rinnova da secoli e fa’ parte del vissuto casellese”.

Leggi anche:  Ospedale Chivasso apre tra una settimana

Un appuntamento antico

“Da qualche anno – presegue il primo cittadino –  coinvolge anche le associazioni locali che si presentano sempre numerose in piazza Boschiassi”. L’appuntamento è antichissimo. La tradizione si rinnova da più di cinquecento anni. La prima edizione risale al 1582. Leggendo un documento tratto dall’archivio storico del Comune risulta che nel 1582, su richiesta dei mercanti del posto di poter affittare gli spazi pubblici, il consiglio comunale ha deliberato di concedere la Fiera ogni 1° di dicembre “Per far et mantener li banchi della fiera di Santo Andrea…da farsi sopra la piazza pubblica e nei loghi soliti”. Dal 1815 l’appuntamento è stato spostato alla fine di novembre per, poi, ritornare, in tempi recenti, alle origini.