Ai diciottenni consegnata la Costituzione. La maggior parte vuole diventare ingegnere

CIRIE’. E’ stata una grande cerimonia. Aperta dal saluto del sindaco Loredana Devietti che ha dato il benvenuto ai cittadini, associazioni e autorità civili e militari intervenute. Molto applaudito l’intervento del consigliere di maggioranza Gabriele Reggiani, inerente ai giovani e all’importanza di conoscere i contenuti della Costituzione, di diventare responsabili, di avvicinarsi alle istituzioni, di dare il proprio contributo e collaborazione. Applausi anche per il messaggio rivolto ai giovani dal consigliere di opposizione Federico Ferrara che ha puntato maggiormente l’attenzione sull’articolo della Costituzione inerente il lavoro, con l’invito ai neo maggiorenni a leggere la Costituzione. Molto partecipata da parte dei coscritti la manifestazione di venerdì 2 giugno. Su un totale di 190, infatti, ben 53 hanno preso parte alla cerimonia dove è stata consegnata loro copia della Costituzione. Tutti i giovani si sono presentati e parlato di cosa “vogliono fare da grande”. La professione dell’ingegnere è stata la più gettonata. E’ seguita poi la premiazione delle aziende storiche della città. Per i 120 anni premiata la Martinetto Legnami; per i 100 anni: Gioielleria Faletti e Mecca e Chiadò; per gli 80 anni: Bruno Fiori; per i 70 anni La Piemonte; per i 60 anni Mobilificio Brach Papa; per i 50 anni Panero Francesco e Ottica Simonato. Per tutti loro un attestato a ricordo della giornata e come ringraziamento per il lavoro profuso in tutti questi anni a servizio della città. La cerimonia è terminata con foto ricordo e un finale brindisi.