Comital no licenziamenti lo rende noto la Fiom-Cgil a seguito di un incontro con l’assessorato regionale del lavoro.

Comital no licenziamenti

Si è tenuto ieri, lunedì 20 novembre un incontro fra sindacati e assessorato regionale al lavoro per discutere sulla situazione della Comital di Volpiano.

Sono stati scongiurati i 140 licenziamenti chiesti dall’azienda che ha preferito fare marcia indietro e ha annunciato la richiesta di concordato al tribunale di Ivrea, in alternativa appunto alla liquidazione.

L’accordo

Azienda e sindacato hanno infatti trovato l’accordo per 12 mesi di cassa integrazione straordinaria per crisi, in questo modo sono stati evitati i 140 licenziamenti.

“Adesso – dichiarano Federico Bellono, segretario provinciale Fiom-Cgil e Julia Vermena, responsabile della Comital per la stessa sigla sindacale – inizia una fase altrettanto delicata e decisiva, in cui concretizzare gli interessamenti che da più parte sono venuti per dare una prospettiva  allo stabilimento e ai lavoratori”.

Soddisfatto De Zuanne

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne commenta: «Ringrazio dunque tutti coloro che hanno creduto nella possibilità di ottenere questo importante risultato e si sono impegnati per raggiungerlo. Sono state fondamentali sia la determinazione dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali, sia la disponibilità delle parti a dialogare per una soluzione positiva alla vertenza. Fondamentale anche la mediazione della Regione Piemonte. E’ stato molto positivo il cambio di posizione da parte dell’azienda. Esprimo la soddisfazione dell’amministrazione comunale di Volpiano per il risultato raggiunto. È un primo fondamentale risultato e bisogna continuare a lavorare per una soluzione definitiva».