Festival di Sanremo 2018, dopo la dura reazione delll’assessore comunale di Cuorgnè, Davide Pieruccini, il cantante e direttore artistico Claudio Baglioni si scusa con gli Alpini per la sua frase sulle Penne nere.

Festival Sanremo e Alpini

Nella conferenza stampa odierna sono arrivate le scuse del cantante italiano, Claudio Baglioni. Il direttore artistico del Festival di Sanremo 2018, parlando della più importante manifestazione canora italiana, aveva detto: “Non faremo un raduno di Alpini”. La frase aveva scatenato la dura presa di posizone dell’Alpino e assessore comunale di Cuorgnè, Davide Pieruccini. L’amministratore cuorgnatese sul suo profilo facebook aveva sottolineato che: “Forse un Raduno non potrà mai avere la visibilità mondiale del tuo Festival. Ma sicuramente è organizzato da persone umili. Uomini che con sacrificio si impegnano ad ospitare un evento guidato dallo spirito dell’amicizia e dai valori che purtroppo fanno sempre meno parte dell’animo umano”.

La reazione dell’assessore

Il commento di Baglioni è stato, quindi, stigmatizzato da Pieruccini. “Caro Claudio Baglioni. Hai la fortuna di dirigere il Festival di Sanremo 2018. E di portare in questa edizione tutta la tua esperienza maturata in molti anni di attività canora. Ma tutto questo non ti può autorizzare a minimizzare il mondo degli Alpini a 360°. Sono anch’io un Alpino. E mi sento offeso dalla tua frase quasi a considerare gli Alpini una banda si disorganizzati”.

Leggi anche:  Centrale idroelettrica Bardonecchia aperta alle visite venerdì prossimo

La risposta di Baglioni

A stretto giro di posta, dal Festival di Sanremo, è arrivata la risposta del direttore artistico della manifestazione. “Amo talmente tanto gli Alpini che infatti sono in grado di fare un coro da solo. Nel mio brano “Il lago di Misurina” ho anche cantato con un coro di Alpini” ha detto Baglioni. Il cantante ha poi chiuso la querelle e quindi si è riconciliato con le Penne nere intonando il famoso coro “Sul cappello”.