Ilario Boggio è il nuovo presidente 2017-2018 del Rotary Club Cuorgnè e Canavese: ha ricevuto il Collare dal presidente 2016-17 Giuseppe Mussetta, che ha coordinato le attività del sodalizio nell’anno rotariano conclusosi il 30 giugno scorso.

Ilario Boggio è il nuovo presidente 2017-2018 del Rotary Club Cuorgnè e Canavese: ha ricevuto il Collare dal presidente 2016-17 Giuseppe Mussetta, che ha coordinato le attività del sodalizio nell’anno rotariano conclusosi il 30 giugno scorso. Al cambio della guardia, era presente Alberto Bich, assistente del governatore del Distretto 2031 del R.I. . Nella cornice dei Tre Re di Castellamonte, in una serata allietata dalla splendida esibizione musicale di Paolo Tarizzo al piano e di Danilo Putrino al flauto, sono intervenuto oltre sessanta soci e ospiti. Durante l’atteso evento, si è compiuto anche il passaggio delle consegne del Rotaract Club Cuorgnè e Canavese tra Michele Uberti e Roberta Bianchetta, alla presenza di Chiara Chiantaretto, presidente del Rotaract Club Ivrea e delegata per la zona nord ovest del distretto rotaractiano. Giuseppe Mussetta si è accomiatato ringraziando il consiglio direttivo e tutti i soci del Club per il supporto avuto nella realizzazione dei molti services dell’anno, mirati sopratutto a intervenire sulle necessità del territorio e sulla tutela della salute, in collaborazione anche con l’Asl To-4: dal contributo al Centro diurno per Autistici adulti in fase di realizzazione a Castellamonte, alla Casa degli Amici di Francesco per minori affetti da sindrome autistica, alla prevenzione dei pericoli del cyberbullismo nelle scuole, al campus Marino per disabili, al Centro diurno per l’Alzheimer di Salerano. Gli sforzi per fare il presidente sono stati ampiamente ripagati dall’arricchimento umano accumulato. Il nuovo presidente, Ilario Boggio, intende dare continuità alle iniziative per il territorio, collaborando con le scuole per iniziative culturali e per favorire l’integrazione con i ragazzi con l’handicap, con un impegno particolare per il service «Rompere la solitudine», che si propone di introdurre la Pet therapy nelle case di riposo del territorio. Verrà inoltre mantenuta una stretta collaborazione con i Rotary Club vicini e con i club Inner Wheel e Rotaract. Giuseppe Mussetta e Ilario Boggio hanno sottolineato l’orgoglio di fare parte di una associazione, il Rotary International, che conta oltre un milione e duecentomila soci nel mondo, per fare la differenza e favorire l’amicizia e la pace tra i popoli.