Nole, posata la prima pietra del nuovo campanile.

Nole, posata la prima pietra del nuovo campanile

Una cerimonia emozionante quella che si è svolta questa mattina, domenica 3 giugno, in piazza Vittorio Emanuele. Accanto a quel moncone di vecchio campanile rimasto in piedi dopo il crollo del novembre 2006. Finalmente il cantiere per la ricostruzione può partire. Dopo anni di burocrazia, permessi, modifiche al progetto l’Amministrazione del sindaco Luca Bertino ha dato finalmente il via alla ricostruzione.

Collaborazione tra Parrocchia e Comune

Sia il sindaco Bertino che il parroco don Antonio Marino lo hanno sottolineato. “La collaborazione tra Comune e Parrocchia ha permesso di arrivare ad un felice epilogo dell’intricata vicenda. Ha permesso di velocizzare la burocrazia ed arrivare alla consegna dei lavori alla ditta che ricostruirà il campanile. O torre civica campanaria come l’ha definita il parroco. “Un simbolo non solo religioso, ma di tutta la comunità civile”.

Caschetto in testa, sindaco e parroco hanno posato la prima pietra

Su per la scaletta, caschetto in testa, insieme agli operai della ditta incaricata di ricostruire il campanile. Ecco il momento al quale i numerosi presenti in piazza hanno applaudito. Quella pietra, antica, di fiume, a testimonianza di una ricostruzione che vuole essere il più semplice possibile. Al fine di rimettere in piedi un campanile il più possibile uguale a quello che è crollato.

Leggi anche:  Protesta anti aborto in città

IL VIDEO