Nole, vince l’Oscar ma se ne va prima della premiazione.

Nole, vince l’Oscar ma se ne va prima della premiazione

Daniele Cavallini, classe 1999, studente dell’istituto superiore Fermi-Galilei di Ciriè. Pattina da quando aveva cinque anni. Si allena sei giorni su sette, dalle due alle tre ore. Tra le vittorie conquistate c’è il primo posto al torneo internazionale Filippini nel 2017 e il 4° posto ai campionati europei specialità Solo Dance, sia a livello europeo che italiano.

“Lo sport mi permette di sfogare la rabbia che ho…”

Un giovane con la passione per lo sport e per la vita. Allievo della scuola di pattinaggio artistico Murialdo di Rivoli, ha positivamente colpito la giuria. Che ha infatti deciso di assegnarli l’Oscar Nolese. Una rosa di quindici candidati per la manifestazione giunta con successo alla quarta edizione. Promossa dall’Amministrazione comunale. Ideata e fortemente voluta dal consigliere Elena Cremona. I partecipanti alla selezione sarebbero stati tutti meritevoli dell’Oscar.

Dalle associazioni agli “studenti modello” e poi anche gli eroi

Alpini e Vigili del fuoco tra gli enti candidati agli Oscar Nolesi. Per non dimenticare l’associazione Volare Alto e il Naaa che si occupa di adozione e cooperazione internazionale. Poi le studentesse modello: le sorelle Silvia e Federica Pavia, ed Ester Maria Venera. Poi i piccoli “eroi di Grange”. Brenda e Dennys Ferrero e Mattia Miceli che hanno salvato un cagnolino finito intrappolato dopo essere caduto da una sponda.

Leggi anche:  Ciriè, ecco la ricetta dello chef Giagnetich per i lettori de "Il Canavese"

Al momento della premiazione, Daniele non c’era più

La trepidazione per conoscere il nome del vincitore dell’Oscar Nolese. La sala delle associazioni di via Torino gremita di pubblico. Alla fine, Andrea Vuolo, presidente della giuria e vincitore dell’Oscar dello scorso anno proclama il vincitore. Peccato che in sala non ci sia più. Dopo la consegna della pergamena da parte del sindaco Luca Bertino, infatti, se ne è andato pur sapendo che avrebbe potuto vincere l’Oscar. Un giro di telefonate, l’attesa. Alla fine il pubblico se ne è andato. Forse scocciato da quella attesa. Alla fine, il vincitore è arrivato e, in una sala ormai vuota, gli è stato conferito l’Oscar. Peccato, nessun applauso ha accompagnato il momento “clou” della serata…

IL VIDEO “Oscar Nolesi”