Nuova area cani al posto dell’asilo di via Montessori.

Nuova area cani in via Montessori a Ciriè al posto dell’asilo

Sorgerà al posto dell’ex asilo di via Montessori la nuova area cani al posto dell’asilo. Infatti, il plesso scolastico è in fase di smantellamento. Era inutilizzato da tempo e per questo si è deciso lo smantellamento. Anche per il fatto che vi era presenza di amianto. Partendo dalla richiesta fatta da numerosi residenti di borgo Nuovo Rossetti, l’Amministrazione Devietti ha deciso di creare la cosiddetta area di sgambamento. Molti i residenti del borgo che, infatti, reclamano una zona dove portare a spasso Fido.

Oggi, giovedì 9, il progetto verrà presentato in Commissione

E’ prevista per oggi, giovedì 9 novembre, la presentazione del progetto. Relativo alla creazione della nuova area cani nel luogo dove sorgerà l’asilo. In via Montessori. Quella zona non può infatti essere edificabile e quindi si è deciso di destinarla a zona verde. Una nuova area cani al posto dell’asilo, quindi. Con una finalità ben precisa che va a favore dei cittadini. Nella Commissione Urbanistica l’assessore all’Ambiente Alessandro Pugliesi spiegherà il progetto. Insieme verrà presentato anche il regolamento per gli animali da affezione. Che, fino ad ora, non c’è mai stato. Il Comune, infatti, non ha mai avuto una serie di regole relative a come tenere Fido. Guinzaglio, museruola, deiezioni canine. Il vero problema sono proprio queste ultime. Lasciate per strada e sui marciapiedi da padroni incivili per i quali scatteranno sanzioni salate.

Leggi anche:  Migranti dibattito con Rebel Firm

In via Monte Angiolino l’altra area cani e… le polemiche

Da tempo i residenti di via Monte Angiolino reclamano pulizia della loro strada. Invasa infatti dalle deiezioni canine lasciate da Fido e abbandonate dai padroni che non si curano di rimuoverle. Segnalazioni in Comune e addirittura una petizione per chiedere più pulizia ed educazione. A nulla sono valse queste prese di posizione dei residenti. La via, che conduce all’area cani, continua a rimanere sporca. Con il regolamento per gli animali da affezione saranno emanate regole più severe. Multe più salate. Chissà che non sia da stimolo per i maleducati ad armarsi di guanti e sacchetto e raccogliere ciò che viene abbandonato dalla loro bestiola?