Parchi inclusivi. Partito il piano complessivo di riqualificazione delle aree verdi cittadine di Leini, ora si stanno allestendo nelle aree destinate ai bambini anche le attrezzature adatte a permettere il gioco ai portatori di handicap.

Parchi inclusivi

Il tema che era stato trattato in una mozione presentato dal Movimento 5Stelle e approvato dall’intero consiglio comunale. E così i cosiddetti «parchi inclusivi» stanno diventando realtà in città. Al momento sono già stati completati due interventi: uno al parco giochi delle Betulle, l’altro in zona parco Padre Pio. Nei prossimi giorni (tempo permettendo) la ditta incaricata andrà ad operare pure negli altri spazi pubblici attrezzati, a partire da quello in prossimità dell’asilo «Vittorio Ferrero» e da quello situato al parco San Valentino.

Le parole dell’assessore ai lavori pubblici

«Gli interventi – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Camagna – prevedono non solo la sistemazione complessiva delle aree e delle giostrine esistenti, ma anche l’installazione di nuovi giochi di tipo inclusivo. Vale a dire attrezzature che possono essere utilizzate indistintamente da tutti i bambini, compresi quelli con abilità diverse. Per questa prima serie d’interventi sono stati stanziati 10mila euro circa. Somma che comprende sia l’acquisto dei giochi che la loro installazione, la posa dell’idonea pavimentazione anti-trauma e la sistemazione delle aree».
Quello già svolto e in parte invece in corso di svolgimento è solo il primo step di un progetto più ampio di interventi sui parchetti cittadini, che proseguirà nei prossimi mesi.