Il gruppo “Donne per la Valle Sacra” ha consegnato la sedia rossa “Posto Occupato ” al primo cittadino, Alberto Rostagno, nella sala del Consiglio Comunale di Rivarolo.

Il Canavese si schiera contro il femminicidio. Le amministrazioni comunali del nostro territorio aderiscono numerose all’importante progetto “Posto occupato”, promossa nella nostra zona dal gruppo “Donne per la Valle Sacra”. Ieri mattina Daniela Contini, assessore comunale di Cintano, e Franca Orso hanno consegnato la sedia rossa “Posto Occupato ” al primo cittadino, Alberto Rostagno, nella sala del Consiglio Comunale di Rivarolo. All’iniziativa erano presenti anche i membri della maggioranza consiliare, Edoardo Gaetano, Costanza Conta Canova, Lara Schialvino e il segretario comunale, Aldo Maggio. La campagna “Posto Occupato” è una campagna virale, gratuita, partita da Rometta (provincia di Messina) nel 2013, con l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione nei confronti di un fenomeno, la violenza sulle donne, che si configura come una piaga sociale, purtroppo, oltre il limite dell’emergenza.