Rocca prima piantagione zafferano del Canavese.

Rocca prima piantagione zafferano

Prima piantagione di zafferano a Rocca. Ci ha creduto fin dall’inizio. Ha investito e ha vinto la scommessa. Claudio Lachello, adesso, oltre a produrre olio di oliva in Liguria, si è dato alla coltivazione di zafferano. A Rocca, dove c’è la sua azienda agricola. Infatti, nell’agosto scorso, il coraggioso imprenditore ha deciso di avviare l’attività. Un investimento di 6mila euro per l’acquisto di 25mila bulbi. Poi la messa a dimora tra lo scetticismo di molte persone che credevano fosse una impresa impossibile. Invece, lo zafferano è cresciuto. Infatti, fino ad oggi, la produzione è stata di due etti. Obiettivo è il mezzo chilo.

Dieci le persone che si dedicano a questa coltivazione

Nell’azienda agricola di Claudio Lachello sono dieci le persone che si occupano di questa produzione. Innovativa per la zona. Infatti, quella di Rocca è la prima piantagione di tutto il Canavese.  Per la precisione, la piantagione si trova in borgata Montiglio. E tra le dieci persone ci sono anche due migranti ospiti nella struttura di Case Min. Ogni operazione viene svolta a mano e proseguirà fino a novembre. Il nuovo ciclo ripartirà a marzo quando saranno recuperati i bulbi, triplicati.

Leggi anche:  Oxford Circus evacuata la stazione per falso allarme

Vendita a km 0 ai ristoranti, direttamente in azienda

Claudio Lachello si mette a disposizione dei ristoratori di tutta la zona. Per vendere il suo zafferano. Il costo per dieci grammi è di circa 180 euro.  Importante è che lo zafferano venga tenuto sempre al buio. Una vendita di spezia pura e naturale. Tra i progetti dell’imprenditore anche quella di organizzare delle visite  guidate per le scuole. Alla scoperta della sua azienda. In modo particolare per illustrare la coltivazione dello zafferano. In tutte le sue fasi. E’ possibile fin d’ora contattare l’azienda per la visita guidata al 340/8982713 oppure 388/8559944.