Telecamere, le immagini direttamente alla Polizia Municipale. NOLE.

Telecamere, le immagini direttamente alla Polizia Municipale

Una centrale operativa direttamente presso il Comando di Polizia Municipale. In modo da facilitare la visione delle registrazioni delle telecamere sparse sul territorio comunale. In tempo reale, velocemente.  Con il doppio vantaggio di vedere anche eventuali guasti o malfunzionamenti a tutti gli occhi elettronici collegati in rete. Un sistema decisamente più moderno rispetto all’attuale.

Basta le registrazioni su cassetta in ogni singola telecamera

“Per visionare le riprese delle telecamere fino ad ora, unico sistema era quello di andare presso la telecamera ed estrarre la cassetta con la ripresa. Tornare al Comando di Polizia Municipale e visionarla. – spiega il vice sindaco Antonio Adamo – Un lavoro lungo, e spesso inutile perchè le telecamere, malfunzionanti, non avevano ripreso nulla oppure lo avevano fatto male. Praticamente inutile.  Abbiamo così deciso di realizzare una centrale operativa presso gli uffici della polizia municipale. Saranno collegate in rete oltre cinquanta telecamere. E ogni ripresa finirà direttamente e subito presso gli uffici dei vigili. Questo ci permetterà quindi, di vedere se ci sono delle telecamere che non funzionano. Successivo passo – prosegue il vice sindaco – Sarà quello di collegare il sistema operativo anche con la stazione dei carabinieri di Mathi”.

Leggi anche:  Nole: nuove giostre per i parchi gioco

Effettuato un sopralluogo su tutti gli occhi elettronici del paese

Il sopralluogo alle telecamere collocate in paese è già stato fatto ed è stato proprio il vice sindaco Adamo ad occuparsene in prima persona”. Prevista la collocazione di altri occhi elettronici in questo anno? “Tutto dipenderà dalle disponibilità di bilancio – conclude Adamo – C’è bisogno di una spesa di circa 40mila euro per poter implementare la rete di videosorveglianza in paese. Vedremo di iniziare con una parte in modo da poter potenziare sempre di più i controlli sul nostro territorio”.