Tennis e calcetto gestione per 10  anni: si potrà aprire anche un ristorante. SAN MAURIZIO..

Tennis e calcetto gestione per 10 anni: si potrà aprire anche un ristorante

Che sia un bar, una pizzeria o addirittura un ristorante. Il nuovo gestore potrà scegliere che cosa vorrà. Questo perchè l’Amministrazione del sindaco Paolo Biavati nel “riformulare” il bando di concorso per l’assegnazione degli impianti ha deciso di essere più “generoso”. Ovvero di mettere delle condizioni più a favore del gestore che del Comune. Partendo dalla durata della gestione che da 6 passa a 10 anni. In più, se il gestore deciderà di non coprire con il pallone il campo da tennis potrà farlo liberamente.

Il primo bando è andato deserto

Il primo bando di concorso è andato deserto. Inizialmente le manifestazioni di interesse erano state quattro. In modo particolare per quanto riguardava il tennis. A seguire il bando di gara è stato fin dall’inizio l’assessore allo Sport Antonio Zappalà. Che sta seguendo anche adesso la seconda pubblicazione del bando, in qualità di consigliere delegato. “Abbiamo deciso di venire maggiormente incontro al gestore nella speranza di assegnare quanto prima la struttura”  dichiara il consigliere Zappalà.

Leggi anche:  Campo sportivo operazione da 200 mila euro

“Nessuna incuria, teniamo molto a quella struttura”

Queste le dichiarazioni di Zappalà in merito alle accuse mosse dal consigliere di opposizione Laura Cargnino. Che accusava l’Amministrazione di non occuparsi della struttura e di averla abbandonata a se stessa. “La manutenzione viene effettuata, certo l’erba cresce, ma viene tagliata. In merito alla presa della corrente “volante” il consigliere precisa che “in essa non c’è passaggio di corrente, quindi non genera pericolo”. La speranza dell’Amministrazione è quella di affidare la struttura al più presto possibile, per farla tornare attiva come lo era inizialmente.