Tennis e calcetto in via Ceretta Inferiore è tutto da rifare.

Tennis e calcetto in via Ceretta Inferiore è tutto da rifare

Sopralluogo del consigliere di opposizione Laura Cargnino ai campi da tennis e calcetto di via Ceretta Inferiore. “Una cattedrale nel deserto non incompiuta bensì abbandonata a se stessa”, commenta il consigliere. Che fa, inoltre notare, che era compito del gestore della struttura mantenerla in buono stato. E l’Amministrazione avrebbe dovuto vigilare che questo fosse fatto.

Il Comune ha rinunciato ai canoni di locazione

Dal 1° gennaio 2016 al 28 febbraio 2017 con una perdita di 123mila euro. I quesiti della Cargnino proseguono. E verranno riproposti in Consiglio comunale dove chiederà direttamente all’assessore competente di rispondere. “Chiedo al  Comune se ha effettuato una analisi di mercato. Inerente il valore effettivo dell’impianto usato per la copertura pressostatica”. E poi domanda ancora se “è stata eseguita una perizia su tali strutture lasciate al Comune a fronte del mancato pagamento dei canoni”.

Gli impianti: quale è il loro valore?

Non è sicuramente un tecnico Laura Cargnino in grado di condurre delle ricerche di mercato. “Ma basta fare una ricerca per vedere che quelli usati nel 2015 valgono 21.500 euro. Quanto può valere un impianto più recente?”, domanda. Inoltre. “Il valore di 130mila euro è effettivo oppure è stato usato per risolvere il contratto?”. C’è poi il pessimo stato del tappeto rosso dei campi da tennis. E le erbacce.

Leggi anche:  San Maurizio, al via l'ampliamento del depuratore

Il bando è già in corso, lavori assegnati entro fine anno

Il sindaco Paolo Biavati ha già la risposta pronta. “Il bando è già in corso ed entro fine anno contiamo di assegnare la struttura ad un nuovo gestore”. Durerà dieci anni. Prolungata in modo da permettere al nuovo gestore di effettuare i lavori necessari. “Ci siamo sempre occupati in questi mesi di ripulire l’area dalle erbacce”. Dichiara il primo cittadino. “Teniamo molto a quella struttura e siamo i primi a volere che torni presto ad essere utilizzata”.