Treni Piemonte a un binario morto pesanti accuse alla giunta regionale.

Treni Piemonte allo sbando

Sui treni Piemonte e Regione sono a un binario morto secondo la vicepresidente del consiglio regionale Daniela Ruffino. “Sul sistema ferroviario il Piemonte è ad un binario morto” ha infatti dichiarato l’esponente di Forza Italia. E’ evidente per chiunque viaggi per lavoro o altro. A cominciare dal Canavese dove sono la tratta Canavesana è spesso guasta.

Le critiche dall’esponente di Forza Italia

 “E’ inutile girarci attorno, al Piemonte servono investimenti infrastrutturali, piani concertati con il territorio e una nuova carta dei servizi sulla qualità. La Giunta Chiamparino vive di annunci, ma poi ci si scontra con i fatti. Cioè un sistema che non funziona perché obsoleto e scarsamente attento alle esigenze dei singoli Comuni e dei pendolari”.

Le denunce dei pendolari

I pendolari lamentano convogli sovraffollati,  treni da far west dove le aggressioni ai controllori sono sempre più numerose. Inoltre, come per la linea Canavesana, guasti tecnici causati dal poco personale e dalla vetustà dei convogli. Tra i treni soppressi quattro ad esempio sulla linea Ivrea-Aosta.