Nuovo vigile urbano per il nuovo comune: un capitolo che si arricchisce ogni settimana di novità.

Nuovo responsabile

Vigile ubano per la sicurezza di Mappano. E’ in arrivo il nuovo responsabile di Polizia Municipale. Si chiama Paolo Bisco ed è attualmente comandante a Volpiano. Spiega il sindaco Francesco Grassi: «Grazie alla convenzione Bisco redigerà uno studio per formare il comando di Mappano. Una volta terminato, verrà reso operativo con il reperimento di sei uomini di categoria C. Auspichiamo di poter avviare la “start up” all’inizio del 2018. Se tutto andrà secondo i piani, Bisco si staccherà del Comune di Volpiano per venire a comandare quello di Mappano».

“Sguardo” verso Volpiano

Vigile urbano: Le intenzioni della giunta, compreso lo schema di convenzione, sono contenuti nella delibera 15 del 24 ottobre, dove si legge: «Per garantire l’attivazione di competenza della Polizia Municipale risulta necessario avvalersi di personale in possesso d’esperienza e professionalità maturata anche attraverso lo svolgimento delle funzioni di responsabile del settore» . Dal momento che non si trova un accordo celere con i cedenti e s’intende avviare l’attività comunale entro fine anno, è risultato conveniente volgere lo sguardo verso il comune di Volpiano.  Continua il documento, fondamentale per le sorti della municipalità: «Il dipendente del comune di Volpiano Paolo Bisco ha dato la disponibilità a collaborare, anche in forma gratuita, con la qualifica d’istruttore direttivo, si è inoltrata all’ente di provenienza la richiesta d’autorizzazione per l’espletamento dell’incarico per un’ora a settimana».

Leggi anche:  Banchette Ivrea raggiunto al fotofinish

Durata convenzione

Vigile urbano: la convenzione avrà la durata di due mesi, dal 1 novembre al 31 dicembre 2017. Ma quale sarà il destino del commissario Roberto Mattiello, dipendente di Caselle “in prestito” a Mappano? Conclude Grassi: «Fino all’avvio della “start up” resterà in servizio sul territorio, per garantire la sicurezza. Quindi, vedremo se sarà disponibile a distaccarsi da Caselle, pur essendo un graduato». Dopo le polemiche delle scorse settimane su ordinanze notturne,  definite dall’opposizione “cartastraccia”, l’Amministrazione ha fatto la sua prima mossa in tema sicurezza.