Addio Efisio Serra, si è spento questa mattina a Torino.

Addio Efisio Serra

Le serrande abbassate di quello che più che il suo bar è stata, per quasi 30, la sua casa, ricordano la figura di Efisio Serra, 68 anni, scomparso alle 6 di questa mattina, 24 aprile, all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino.

Un personaggio unico

A più d’uno pare impossibile non vedere più quel sorriso sornione dietro a quei baffoni ben curati, appoggiato al bancone di quello che era e rimarrà per sempre il “suo” bar. Un punto di riferimento per generazioni, soprattutto per chi, al mattino prestissimo, era ed è costretto a lasciare il letto per correre a lavorare. La sua pacatezza, la sua gentilezza, il suo saper ascoltare, ancor prima di esprimere un consiglio, un parere, rimarranno nella memoria di molti. Rimarranno, soprattutto, nel cuore dell’amata moglie Lina, con la quale ha condiviso vita e lavoro, e dei figli: Diego e Raffaella.

Era appena diventato nonno per la quarta volta

Proprio la figlia Raffaella solo l’altro ieri aveva dato alla luce il quarto nipotino facendo diventare Efisio nuovamente nonno. Mai, come in questo caso, la nascita e la morte s’inseguono nel sempiterno ciclo della vita, con il vuoto incolmabile della scomparsa che diverrà nostalgia in ricordo dell’amore dato e ricevuto.