Addio ingegnere Banchette piange Andrea Biava.

Addio ingegnere

Commosso addio ingegnere Andrea Biava, 41 anni, scomparso all’improvviso e senza un perché. Brillante professionista, l’uomo è stato trovato senza vita nella palazzina dove abitava, a Banchette Borgonuovo, dove viveva da solo. Inizialmente si era persino pensato ad una fatalità, ma, con il passare delle ore, si è andata sempre più delineando la triste realtà.

L’estremo gesto

Così, poco dopo le 8, prima ancora che il paese si svegliasse completamente, la comunità è stata scossa dalla terribile notizia. Chi lo conosceva parla di un uomo buono e gentile, molto attaccato al lavoro, in cui gli stessi titolari ne apprezzavano precisione e puntualità. Tuttavia, potrebbe essere stato proprio quest’ultimo la causa scatenante del gesto estremo.

Forse la causa è aver perso il lavoro

Pare, infatti, che nella società eporediese per cui lavorava da 12 anni, la Gea – Geologia ecologia ambiente, la perdita di una commessa importante, avesse reso necessario un taglio del personale. Ciò aveva determinato il licenziamento dell’uomo, anche se con la promessa di proseguire la collaborazione mediante l’apertura di partita iva. Probabilmente questo non era bastato a rassicurare Andrea che, nonostante non avesse problemi economici, aveva dedicato gli ultimi anni della sua vita a quel lavoro.

Leggi anche:  Foto hard rubate arrestati due ragazzi per estorsione

(Per un errore tipografico sul numero in edicola è stata pubblicata un’immagine erronea, ci scusiamo con i diretti interessati)