Arbitro di calcio pagava i ragazzi in cambio di prestazione sessuali: l’uomo abita in provincia di Cuneo.

Arbitro di calcio accusato di aver pagato minorenni in cambio di sesso

Arresto shock nel mondo del calcio giovanile. A finire in manette un uomo attualmente residente in provincia di Cuneo. Arbitro di calcio giovanile, è accusato di aver pagato minorenni in cambio di rapporti sessuali. L’uomo è stato arrestato a Torino, dopo una lunga indagine condotte dai vigili urbani di Torino, dalla polizia giudiziaria e dalla guardia di finanza.

La segnalazione partita dai servizi sociali

A far partire l’indagine è stata una segnalazione dei servizi sociali. Poi l’indagine si è estesa e si è articolata anche con perquisizioni e intercettazioni. Dalle chat sarebbero emerso contrattazioni dove l’uomo si accordava con ragazzi per pagare prestazioni sessuali.