Buoni pasto ricorso accolto: il Comune adesso dovrà pagare.

Buoni pasto ricorso contro le sanzioni accolto

Alla fine il ricorso presentato da altri tre dipendenti del Comune di Leini è stato accolto. Contro le sanzioni disciplinari irrogate dal Municipio bassocanavesano, in seguito alla vicenda sui buoni pasto, il giudice del Tribunale di Ivrea ha dato ragione ai lavoratori.

L’ente è stato condannato a pagare

I provvedimenti, alla luce della sentenza, pubblicata il 1° febbraio, sono stati annullati. Per questa ragione l’ente locale è stato condannato al pagamento in favore dei suoi dipendenti di un risarcimento pari a 2.952,79 euro. A questi ci sono da aggiungere 79.50 euro di rifusione delle spese e 3.402 per l’avvocato difensore della controparte.

In precedenza accolti altri ricorsi

La scorsa settimana, inoltre, è passata in giudicato la prima sentenza. In quel caso il giudice aveva accolto il ricorso di altri sette dipendenti comunali. Questi, per la precisione si erano anch’essi opposti alle sanzioni disciplinari decise dall’apposita commissione comunale.