Mancano macchinisti, la GTT “corre ai ripari” con la soppressione (almeno sino a inizio settembre) delle corse dei treni sulla tratta altocanavesana

La linea ferroviaria che caratterizza la “Canavesana”, in particolare la tratta Rivarolo – Pont Canavese non ha davvero pace. Da questa mattina, infatti, niente più corse dei treni sino alla ripresa delle scuole (fine agosto-inizio settembre), con sostituzione tramite l’utilizzo dei bus. Un’altra bella mazzata per i tanti pendolari che normalmente utilizzano questo mezzo per spostarsi, per studio o lavoro. La carenza di macchinisti, evidenziata la settimana scorsa in occasione di un incontro in Regione, all’indomani poi di una serie di situazioni al limite che hanno fatto letteralmente infuriare i fruitori della ferrovia (l’ultima solo ieri pomeriggio), ha così portato a tale soluzione. Ma le polemiche non mancano di certo (ampio servizio sul “Il Canavese” in edicola domani, mercoledì 24 maggio). Stop ai treni, come già annunciato nei giorni scorsi, anche sulla tratta Ceres – Germagnano nelle Valli di Lanzo.