Denuncia sociale grazie ad un carro di Carnevale. Succede in frazione Tedeschi a Leini.

Denuncia sociale grazie ad un carro di Carnevale

Quando un carro di Carnevale diventa mezzo per la denuncia sociale. Accade a Leini, o meglio, in frazione Tedeschi, grazie all’idea del Gruppo giovani. Infatti, il carro quest’anno tratterà la problematica della produzione del latte. Se da una parte c’è un lato “leggero”, legato alla festa, dall’altra l’intenzione è di portare a conoscenza il problema dell’agricoltura in Italia.

Difesa del prodotto realizzato in Italia.

Il carro, alto 9 e largo 5, lungo 13 metri, sfilerà per tutto il Piemonte. Il titolo di quest’anno scelto è “Gli italiani lo fanno meglio – Latte italiano parzialmente stremato”. “La nostra denuncia sociale – dicono i ragazzi che l’hanno ideato – riguarda la difesa del prodotto made in Italy. Non siamo contro l’arrivo della merce dall’estero, ma lo scambio deve essere corretto e soprattutto chiaro per quanto riguarda l’origine della stessa”.

Leggi anche:  Auto fuori strada sulla provinciale

Messaggio chiaro alla classe dirigente

Quello del Gruppo giovani di frazione Tedeschi vuole essere un messaggio forte e chiaro. “Vorremmo, con la nostra denuncia, dare una sveglia a chi gestisce il nostro Paese». Ad accompagnare la rappresentazione semovente saranno quasi un centinaio di figuranti che stanno, proprio in questi giorni, definendo le coreografie. La prima uscita ufficiale sarà domenica 4 febbraio al Carnevale di Settimo. Dall’11 al 13 febbraio i ragazzi sfileranno al concorso di Santhià. Domenica 18, invece, saranno a Chivasso mentre il 25 gireranno per le vie leinicesi, in occasione del Carnevale locale.