Dozzina di pecore trovate morte a Cascina Malone. E’ successo in un prato tra San Benigno Canavese e Volpiano.

Dozzina di pecore trovate morte

Una macabra scoperta. Ancora crudeltà contro gli animali. E’ successo a Cascina Malone, località tra San Benigno Canavese eVolpiano, dove gli agenti della polizia municipale di Volpiano hanno trovato una dozzina di pecore morte. A far scattare l’allarme è stato un pescatore di passaggio in mezzo alle campagne della zona. Accortosi di quanto accaduto, l’uomo ha quindi immediatamente chiamato le forze dell’ordine.

Indagini in corso

Sul posto oltre ai civich sono intervenuti anche i carabinieri del nucleo forestale. Mentre le carcasse della dozzina di pecore trovate morte sono state affidate ai medici del centro di zooprofilassi di Torino e ai veterinari dell’Asl To-4. Toccherà quindi a loro stabilere le cause che hanno portato alla strage di quei poveri animali. Gli inquirenti al momento non escludono alcuna pista. Dall’azienda sanitaria locale tuttavia è stato comunicato che non c’è in corso alcuna epidemia tra le pecore.

Leggi anche:  2 euro truffa, attenzione al resto

Allarme pascoli abusivi

Nella zona di campagna dove è avvenuta la strage di pecore il pascolo non è autorizzato. Inoltre la dozzina di pecore trovate morte a Cascina Malone erano tutte prive pertanto della marca auricolare. Quest’ultima permette infatti di identificare il proprietario del gregge. Potrebbero essere state abbandonate al freddo e al gelo da un pastore. Mentre potrebbe trattarsi inevce di una crudele vendetta di qualche agricoltore esasperato magari dai danni subiti alle proprie coltura dai pascoli abusivi.