Esplosione bomba carta: i responsabili sarebbero dei ragazzi che cercanvano di sfuggire alla noia.

Esplosione bomba carta

E’ successo lo scorso 9 gennaio a Mathi. Dei ragazzi avevano fatto esplodere una bomba carta nei pressi dell’asilo Varetto in via Domenico Borla a Mathi. La violenza d’urto causata dall’esplosione aveva mandato in frantumi i vetri di alcune finestre dell’asilo.

Nei guai cinque ragazzi

I carabinieri della stazione di Mathi hanno denunciato quattro minorenni di 16 anni, tra cui due fratelli, e un maggiorenne di 19 anni che ha venduto i petardi.
A far finire nei guai i ragazzi sono state le immagini registrate da una telecamera installata in una vicina abitazione privata.

Le accuse

Gli autori della deflagrazione dovranno rispondere di detenzione e uso di materiale esplosivo e danneggiamento aggravato in concorso.
Nel corso di un’accurata perquisizione nella casa dei due fratelli, i carabinieri hanno ritrovato nella cantina di casa 196 petardi di diversa potenza.
I carabinieri ipotizzano che i ragazzi possano essere stati responsabili di altre esplosioni avvenute qualche tempo fa in paese.

Leggi anche:  Omicidio stradale il Pm chiede la condanna