Finto ispettore arrestato dalla Polizia di Stato

Finto ispettore

Un finto ispettore è stato beccato dai poliziotti. Quelli veri. Tante le denunce presentate infatti da alcuni cittadini, anche in Canavese, rispondendo ad annunci su noti siti. Il truffatore dietro minaccia estorsiva chiedeva loro il pagamento di una somma di denaro per evitare di incombere in multe, querele o arresti.

L’arrestato un truffatore seriale

Si tratta di un  quarantenne disoccupato e pluripregiudicato per reati specifici. Negli ultimi tre anni si era già reso responsabile di numerose truffe. Soprattutto nei confronti di centinaia tra escort, transessuale ed accompagnatrici. A loro infatti aveva fatto credere di poter aumentare la visibilità dei
loro annunci di incontri pubblicati su siti online.

Il modus operandi

Attingendo dalle informazioni presenti sugli annunci on line profilava le sue vittime. Incrociava poi i dati da loro pubblicati sui noti social network. In questo modo era molto convincente agli occhi dei  malcapitati. E a modulate le argomentazioni  sulla base degli annunci on-line ed utilizzate per le truffe.