È stato un momento di sincero lutto, ma le silenziose preghiere sono state accompagnate dalla musica. Non poteva essere diverso il funerale di Piero Cerutti, settantatré anni, stroncato da un infarto nella serata di giovedì 17 agosto nei pressi della statua di San Francesco al Sacro Monte di Belmonte

È stato un momento di sincero lutto, ma le silenziose preghiere sono state accompagnate dalla musica. Non poteva essere diverso il funerale di Piero Cerutti, settantatré anni, stroncato da un infarto nella serata di giovedì 17 agosto nei pressi della statua di San Francesco al Sacro Monte di Belmonte. Il santo rosario è stato celebrato nella gremita Chiesa Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo a Volpiano alle ore 19 di lunedì 21 agosto. Il giorno successivo, martedì 22 agosto, si è svolto invece il funerale. Il lunghissimo corteo funebre è partito alle ore 15 dall’abitazione del defunto, in via Fiume 4, dove il feretro è giunto intorno alle ore 12 dall’Ospedale di Cuorgnè, e si è diretto sempre nella chiesa parrocchiale. Musicisti provenienti da bande di tutta Italia e in modo particolare dalla provincia di Torino hanno suonato ininterrottamente nel corso della processione, seguiti da decine e decine di labari.