Incendi scatta allarme aria irrespirabile

Densa coltre di fumo in cielo

Incendi scatta allarme aria irrespirabile. A causa degli incendi che stanno devastando le montagne della Valchiusella e dell’alto Canavese, infatti, l’intera vallata è avvolta da una densa nube di fumo. A Cuorgnè il sindaco Giuseppe Pezzetto ha pubblicato un avviso ad hoc. Sono anche state fatte le opportune segnalazioni all’Arpa Piemonte per richiedere la verifica della qualità dell’aria.

Precauzioni da adottare

Il sindaco ha, quindi, invitato la cittadinanza a limitare al minimo indispensabile le uscite e le attività all’aria aperta. Si chiede di lasciare le finestre e le porte di abitazioni e luoghi di lavoro chiuse per il momento. In caso di lunga permanenza all’esterno si consiglia una mascherina monouso idonea per le polveri sottili.

Scuole e bambini

Incendi scatta allarme aria irrespirabile anche per le scuole e i più piccoli. Soprattutto, il sindaco di Cuorgnè ha invitato a evitare attività all’aria aperta per bambini, anziani e persone affette da problemi respiratori. In caso di patologie respiratorie, si legge nell’avviso sindacale, è bene rivolgersi al proprio medico di famiglia. Vista emergenza aria irrespirabile il dirigente scolastico della direzione didattica Amedeo Cognengo di Castellamonte, Federico Morgando, ha stabilito che gli studenti di primaria e infanzia non svolgeranno all’aperto nessuna attività in data odierna.