Morte Dik, il sindaco di Borgiallo Franca Cargnello condanna l’accaduto.

Morte Dik

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del sindaco del Comune di Borgiallo, Franca Cargnello, riguardante la morte del povero Dik, il cane barbaramente torturato e ucciso proprio nelle campagne di Borgiallo, in Frazione Bastiglia.

Il comunicato

La barbara morte che ha colpito il cane Dik, avvelenato nella frazione Bastiglia di Borgiallo, ha suscitato innumerevoli espressioni di condanna nei confronti di un gesto incivile e crudele. Come Amministrazione Comunale condividiamo e riteniamo queste prese di posizione, condanniamo il gesto e auspichiamo una rapida individuazione del colpevole da parte delle forze dell’ordine che stanno indagando sull’accaduto.
Ci dispiace vedere il nostro paese macchiato da questo reato, che è comunque frutto del gesto di un singolo individuo e non può quindi colpevolizzare una intera comunità. Credo di poter affermare che siamo un paese, sia a livello di amministrazione comunale che di comunità nel suo complesso, sensibile al benessere animale, che si prende cura di eventuali situazioni critiche e cerca di arginare qualsiasi episodio di maltrattamento o di abbandono.
Chiediamo anche a tutti i nostri cittadini di considerare che viviamo in campagna dove ci sono ancora parecchi animali e che a volte qualche animale possa causare fastidio, ma non per questo possiamo immaginare che debba essere ucciso.
Nella scorsa settimana abbiamo incontrato i gestori della pagina Facebook “Giustizia per Dik e per la sua famiglia” e alcuni volontari che si occupano di animali abbandonati o maltrattati sul territorio canavesano.
Con loro abbiamo condiviso il profondo disagio per questo evento e avviato un importante confronto su alcune ipotesi di attività volte a mantenere viva l’attenzione sul caso specifico ma anche e soprattutto finalizzate a realizzare delle iniziative di sensibilizzazione verso alcuni importanti temi legati al benessere animale: controllo della corretta denuncia del possesso di cani, corretta detenzione degli animali secondo quanto previsto dalla normativa, sterilizzazione, ecc.