Morto scialpinista travolto da una valanga domenica 4 marzo.

Morto scialpinista

Non ce l’ha fatta Emiliano Versino, 35 anni, di Balangero. Lo scialpinista rimasto sepolto domenica 4 marzo da una valanga a Pian Benot, Usseglio, da una valanga.

L’incidente

Da subito le sue condizioni sono apparse critiche. Il soccorso e il personale sanitario del 118 che gli avevano prestato le prestato le prime cure avevno impiegato molto tempo per riuscire a rianimarlo. Dopo più di mezz’ora però il suo cuore aveva ripreso a battere ed era stato elitrasportato al CTO di Torino, dove la scorsa notte è deceduto dopo una settimana di coma. Versino non ha mai ripreso conoscenza, i suoi famari hanno dato il consenso alla donazione degli organi.