Picco influenzale in arrivo, i più colpiti anziani e bambini.

Picco influenzale

Al primo posto fra le regioni più colpite c’è proprio il Piemonte. Il peggio però deve ancora venire. Il picco influenzale infatti è previsto per la metà di gennaio.
Con il Piemonte fra le regioni più colpite anche l’Emilia Romagna, a seguire Toscana, Lazio e Calabria.
Finora sono stati colpiti dall’influenza 2 milioni gli italiani, di cui oltre 673mila solo nell’ultima settimana. I dati sono stati diffusi dalla Simit, società italiana di malattie infettive e tropicali.

Anziani e bambini i più colpiti

Ad essere maggiormente colpiti da questo virus influenzale sono stati i bambini sotto i 5 anni di età: ben 29,2 casi per mille assistiti. A seguire nella non confortante graduatoria anche i bambini più grandi, fra i 5 e 14 anni con 19,0 casi su mille. Come sempre oltre ai bambini anche gli anziani sono stati molto colpiti, i dati si aggirano intorno ai 6,3 casi per mille assistiti.

Le prime vittime

L’influenza 2018 ha già mietuto le sue prime vittime. Anche in Piemonte. Proprio ieri nel cuneese, a Castelletto Stura, una donna di 38 anni, Daria Aime, è deceduta poco dopo essere stata dimessa dall’ospedale dove si era recata proprio a seguito di forti sintomi influenzali. Il suo corpo debilitato esclusivamente dall’influenza non ha retto.
La donna sembra infatti non soffrisse di altre patologie. La Procura di Cuneo ha aperto un fascicolo e disposto l’autopsia per chiarire le cause della morte.