Pitbull denutriti, feriti e maltrattati: intervengono i carabinieri.

Pitbull denutriti, feriti e maltrattati: intervengono i carabinieri

Sono intervenuti i Carabinieri Forestali del Gruppo di Torino, Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale ad intervenire per salvare i Pitbull maltrattati da parte del privato detentore. La segnalazione risale al mese scorso e dopo una meticolosa indagine e numerosi accertamenti. Che hanno permessodunque di ricostruire accuratamente gli accadimenti accertando che un giovane. Residente nella zona di Santena, acquisiva diversi molossoidi. Nell’intento di avviare un’attività amatoriale di allevamento di cani di razza Pitbull.

Il giovane non riusciva a gestire l’allevamento

A seguito di diverse vicende personali, infatti, il giovane non riusciva a gestire opportunamente la situazione. Nell’ultimo periodo era arrivato a non somministrare agli animali la necessaria alimentazione. Disinteressandosi delle loro necessità e non prestando le cure di cui avevano bisogno gli animali. Gli investigatori hanno scoperto anche un esemplare di pitbull deceduto a causa di mancanza di cibo.

Feriti e denutriti

Un altro esemplare era stato infatti gravemente ferito da un altro cane che era stato gravemente ferito da un altro. Rimasto per parecchi giorni senza cibo. E senza le necessarie cure veterinarie. Una situazione di denutrizione e condizioni igieniche inadeguate negli spazi dove venivano tenuti i cani. Attualmente i pitbull sono stati affidati ad appassionati della razza e le loro condizioni di salute sono ottimali.