Polfer 2017. Quello appena trascorso è stato un anno intenso per la Polfer Piemonte e Valle d’Aosta. Nel 110° anniversario della fondazione della specialità i militari sono stati costantemente impegnati in attività di vigilanza e controllo.

Polfer 2017: i numeri dell’anno appena trascorso

Questi i numeri Polfer del 2017: controllate e identificate 97.222 persone di cui 34.498 stranieri. Arrestati 73, indagati a piede libero 956.
589 sono state le persone sottoposte a fermo e sono state sequestrate 72 armi, di cui 2 da fuoco, 40 da taglio e 30 improprie.
13.468 sono stati i servizi di vigilanza nelle stazioni F.S. con pattuglie in uniforme; 1.078 invece i servizi antiborseggio in abiti civili, effettuati sia negli scali ferroviari che a bordo treno, nonché in numerosi servizi preventivi di bonifica negli scali, realizzati anche con l’ausilio del Reparto Mobile e di Unità Cinofile posti a disposizione dalla Questura di Torino, oltre che del Reparto Prevenzione Crimine a disposizione dalle Questure di Torino, Alessandria, Cuneo e Vercelli.
Tutto questo ha portato anche ad un evidente calo dei reati verificatisi in ambito ferroviario: 848, contro i 1114 del 2016 e i 1112 del 2015.
In aumento le sanzioni per comportamenti illeciti in ambito ferroviario (primi fra tutti gli indebiti attraversamenti di binari, ma anche l’occupazione abusiva di carrozze in disuso): 577 comntro le  496 contestate nel 2016.

Prevenzione

Non solo servizio attivo ma l’anno appena trascorso si è anche distinto per i numerosi progetti in ambito di prevenzione. Primo fra tutti il progetto “Train…to be cool”, promosso dal Servizio Polizia Ferroviaria e volto a spiegare agli studenti il corretto comportamento da tenere in stazione e sul treno. In totale sono stati 1500 gli studenti a prendere parte al progetto.

Leggi anche:  Minacce ai nonni per la droga arrestato

Ultima a livello temporale la giornata al Pala Alpitour “Gioca Volley S3….in sicurezza”. L’evento, organizzato il 16 dicembre scorso con la Federazione Italiana Pallavolo e ANSF, ha approfondito il concetto di legalità e educazione al senso civico attraverso i valori e le regole dello sport. Tutto questo ha visto la partecipazione di ben 2000 bambini.

Importanti incontri di sensibilizzazione al tema si sono svolti anche in occasione del Salone del Libro ed al Salone dell’Auto di Torino.
Importante anche il progetto e bando di concorso regionale “Prima…vera educazione ferroviaria – Piemonte 2017”, iniziativa nata dalla collaborazione del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta con ANSF (Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria), MIUR, Assessorato Regionale all’Istruzione ed alla Formazione Professionale, Assessorato Regionale dei Trasporti e Ufficio Scolastico Regionale.

Interventi in ambito sociale

Anche in ambito sociale sono stati numerosi gli interventi Polfer. Nel 2017 sono state rintracciate 80 persone, di cui 57 minori che si erano allontanati dalle proprie abitazioni, da centri di accoglienza o comunità.

Gli agenti della polizia ferroviaria inoltre, hanno collaborato con le istituzioni  per trovare un’adeguata sistemazione ad una donna che da anni viveva nella stazione ferroviaria di Novara.