Scuola di valle a rischio, l’appello dell’Unione Montana e del presidente.

Scuola di valle a rischio, l’appello dell’Unione

La scuola di valle, che ha sede a Colleretto Castelnuovo, è a rischio chiusura. Nell’anno scolastico 2018-2019, infatti, il plesso scolastico collerettese perderà, a causa dei pochi iscritti, una classe. Ecco, allora, che arriva, forte, l’appello del sindaco  e presidente dell’Unione Montana Valle Sacra, Aldo Querio Gianetto.

Le accorate parole di Querio Gianetto

“Ho appreso con sommo dispiacere che per l’anno prossimo nella scuola elementare sarà soppressa una sezione per insufficienza di alunni iscritti” spiega Querio Gianetto. Il quale aggiunge: “La cosa produrrà l’accorpamento in una pluriclasse della prima elementare (5 alunni) con la quinta elementare ( 8 alunni). Contestualmente verrà ridotto il personale insegnante di una unità. Cosa che, di per sé, rappresenta già una perdita importante».

Il sindaco di Colleretto pronto a dare battaglia

Aldo Querio Gianetto non ci sta ed è pronto a dar battaglia: «Voglio contrastare, comunque, questa determinazione, perché purtroppo nella mia seppur breve esperienza di amministratore ho potuto constatare troppe volte che tutto ciò che si perde in questi tempi non si riottiene più. La nostra scuola rappresenta un’ottima realtà. Qui il corpo insegnanti lavora in un clima sereno e produttivo. E l’amministrazione è sempre disponibile per qualunque supporto costruttivo alle necessità e attività della scuola. Completiamo quest’anno un percorso di rinnovo di tutti gli arredamenti. Al termine la struttura sarà ancora più fruibile e bella. Stiamo lavorando per trovare degli incentivi economici che possano sgravare le famiglie dai costi relativi ai servizi scolastici certi dell’importanza e della centralità della nostra scuola di Valle al servizio del nostro territorio”.