Uomo scomparso con l’accusa di omicidio la Procura chiede il rinvio a giudizio per il fratello di Ivrea.

Uomo scomparso chiesto il processo per il fratello

Per l’ uomo scomparso a Catania la Procura della città siciliana ha chiesto il rinvio a giudizio del fratello, un 55enne di Ivrea (avvocato Campanale). Pesanti le accuse mosse dopo la denuncia degli altri parenti. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’uomo avrebbe fatto sparire il famigliare per intascarsi la sua pensione. Per questo tra i reati è anche contestata una presunta truffa ai danni dello Stato.

Del caso se ne era occupato anche Chi l’ha Visto

De caso di Angelo Angemi se ne era occupata anni fa anche la trasmissione di Rai 3 Chi l’ha Visto. Dell’uomo all’epoca dei fatti 63 anni non si avevano più avuto notizie dal 1 novembre del 2014. E nel gennaio dell’anno successivo era stato così trasmesso un servizio con l’appello dei famigliari. Il 63enne sparito da Catania aveve gravi disturbi di saluto e di lui se ne occupava appunto il fratello 55enne di Ivrea.

La svolta nelle indagini

A sporgere denuncia erano stati gli altri parenti, puntando il dito contro il 55enne eporediese che all’epoca dei fatti lo stava accudendo. Il sospetto era si fosse intascato gli assegni della pensione per un certo periodo dopo la scomparsa. L’udienza preliminare si terrà il prossimo 30 gennaio, quasi 4 anni dopo la scomparsa, a Catania.