Caffe letterario in biblioteca, un ciclo di incontri che ha riscosso un grande consenso di pubblico.

Caffè letterario in biblioteca

Grande successo per il ciclo di incontri “Caffè letterario in biblioteca”. Un serie di appuntamenti presso la biblioteca comunale di Ciriè che ha visto autori locali e non presentare le loro ultime fatiche letterarie ad appassionati lettori.
Il progetto era partito lo scorso 17 ottobre e si è concluso lo scorso martedì 14 novembre. A partecipare all’iniziativa un pubblico numeroso e interessato ad ogni incontro.

Le dichiarazioni del sindaco Devietti

Grande soddisfazione per il sindaco Loredana Devietti, è stata lei infatti a volere in prima persona la realizzazione di questo ciclo di incontri. Lei stessa ha anche condotto una delle serate, quella con Alessandro Perissinotto.
“Ritengo che questa prima edizione del Caffè letterario sia un progetto da ripetere. Innanzitutto perché è stato un modo diverso di condividere una passione, quella della lettura, ma anche un momento di aggregazione e di opportunità, come quella di conoscere direttamente uno scrittore, e di potersi confrontare con lui, magari per interpretare meglio le sue opere e il loro significato più profondo”.

Leggi anche:  Avanzo di amministrazione Ciriè dove andrà a finire

Gli autori

Protagonisti di questa prima edizione sono stati Nicola Bolaffi con “La sottile armonia degli opposti”, Gigliola Magnetti con “Dentro il mio bianco”, Maura Lombardi con “L’amore non toglie la vita”, Alessandro Perissinotto con “La neve sotto la neve” e Luca Iaccarino con “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”.

Un successo da ripetere

Visto il largo consenso del pubblico che ha partecipato all’iniziativa e seguito le cinque serate della rassegna “Caffè letterario in biblioteca” l’amministrazione comunale e gli organizzatori stanno già pensando alla prossima edizione. Sicuramente infatti l’iniziativa avrà un seguito nel prossimo futuro.