Carnevale Valli un evento archiviato con successo a Noasca.

Carnevale valli

Anche quest’anno il carnevale Valli è stato un successo a Noasca. La terza edizione ha colto nel segno nonostante le previsioni meteo infauste. La festa conclusiva è stata organizzata con la regia della Pro loco di Noasca. Ha richiamato centinaia di partecipanti, con una massiccia presenza di gruppi storici da tutto il Canavese e dalla Valle d’Aosta.

I gruppi storici

Tanti i gruppi giunti a rendere omaggio alla Contessa di Noaschetta 2018, Cristina Aimonino e al Re Vittorio Emanuele II, protagonisti del Carnevale noaschino. Erano presenti i «Reis d’Biru» di Ceresole Reale, il Magnin e la Magnina di Locana, il «Peilàcan» e il gruppo storico de «Ij Canteir» di Pont Canavese.

Alla corte del Re

Intervenuti anche  il Luluc e la Lulucca di Frassinetto, il Ruga e l’Achapineri della Valle Soana, il Console e la Bela Pignatera di Castellamonte. E poi il Gruppo Storico di Agliè, i Conti di Volpiano, il Gavasun e la Gavasuna di Ozegna, i Montanari di Chialamberto, l’Abbà e la Bela Tolera di Chivasso e i Pifferi e Tamburi di Arnad.

Leggi anche:  Fiera primaverile a San Giusto il 1 maggio

I commenti

«Per Noasca  questa manifestazione ha rappresentato un piccolo traguardo lungo la strada dell’unione e della collaborazione. Da tempo si auspica di raggiungerla infatti per salvaguardare le tradizioni e la storia delle valli. Ringraziamo di cuore il “nostro” Re Vittorio Emanuele II, la Contessa 2018, il Comune di Noasca. Nonché il Parco Nazionale Gran Paradiso, tutti i personaggi intervenuti e coloro che ci hanno aiutato».