Concerto benefico in favore della corale livornese, grande successo a Cuorgnè per “E il canto va… la musica che dona”.

Concerto benefico “E il canto va…”

Se non siamo noi a dirlo, lo farà la musica che è il linguaggio universale dell’umanità. Ha colto nel segno e strappato applausi scroscianti il concerto benefico “E il canto va… la musica che dona”. Il riuscito evento si è tenuto poco prima di Natale nella suggestiva cornice della ex Chiesa della Santissima Trinità di via Milite Ignoto a Cuorgnè. L’evento è stato, infatti, organizzato in favore della corale livornese “Guido Monaco”.

… e la musica che dona

L’emozionante concerto benefico è stato realizzato per raccogliere fondi in favore del gruppo musicale toscano. La Corale Polifonica Guido Monaco infatti, durante l’alluvione del 10 settembre, ha visto la propria sede molto danneggiata. Inoltre sono andati perduti l’archivio delle partiture, parte del materiale didattico e della strumentazione. Un pubblico numeroso e attento ha quindi seguito la serata. Mentre per l’amministrazione comunale cuorgnatese ha presenziato l’assessore e consigliere metropolitano, Mauro Fava.

Leggi anche:  Balangero, gli alunni raccontano la storia del paese

Notte di note ed emozioni

Il ricavato dell’importante iniziativa di solidarietà è stato di oltre 600 euro. Protagonisti assoluti dell’atteso concerto benefico sono stati quindi i canti natalizi interpretati magnificamente dalle corali. Standing ovation per le Voci del Canavese e la Cantoria di Canischio, nata nel 2003 come coro parrocchiale. Ospite d’onore dell’appuntamento in Trinità Nika Di Trani. La bravissima musicista ha incantato i presenti in sala e ha regalato emozioni suonando l’originale “corno delle Alpi”.