Florarte 2018 a Cuorgnè batte anche la pioggia, che ha messo i bastoni fra le ruote agli espositori nel pomeriggio di domenica scorsa e ora si prepara a far tappa per il terzo appuntamento dell’evento itinerante a Rivarolo Canavese.

Florarte 2018 batte anche la pioggia

Cuorgnè batte Giove Pluvio due a uno. Non si tratta di uno spareggio per vincere il campionato di calcio locale. Ma del bilancio positivo con cui va in archivio Florarte 2018 all’ombra delle due torri. Infatti, nonostante le bizze del tempo, che hanno rovinato il pomeriggio di appuntamenti, la manifestazione ha colto nel segno. Domenica scorsa, 13 maggio, in occasione della festa della Mamma e in contemporanea con il 30esimo torneo di Maggio alla corte di Re Arduino, il cuore del paese si è quindi trasformato in meraviglioso giardino. Unico grande assente il sole.

Colorata mostra di fiori, piante e opere d’arte

Tuttavia, grazie alla determinazione, professionalità ed impegno di una ventina abbondante di espositori, produttori e florovivaisti un mondo di fiori, tra orchidee, rose, margherite, garofani ed erbe aromatiche, ha accolto i visitatori di Florarte 2018. Sono quindi tutti stati “pacificamente” travolti da colori, profumi e arte. Sotto gli eleganti portici della storica via Arduino hanno infatti rubato l’occhio e strappato applausi soprattutto le opere realizzate dai preparati e talentuosi pittori del Centro Culturale artistico Carlin Bergoglio. Gli artisti hanno infatti dato vita ad un vero e proprio “Chiostro degli artisti”.

Leggi anche:  Banca del Tempo compie 10 anni, domani la festa a Robassomero

Appuntamento a Rivarolo

Ad incoronare Florarte 2018 con il titolo di “manifestazione riuscita” ci hanno quindi pensato Lorenzo Blasina e Alessandra Bellino. Sono infatti rispettivamente Re Arduino e Regina Berta 2018 del Torneo di Maggio. E Luis Roberto di San Martino Lorenzato: il marchese di Ivrea eletto recentemente in Parlamento grazie ai voti conquistati nelle fila della Lega Nord. Un plauso particolare è stato dunque rivolto dall’assessore Mauro Fava e dalla consigliera Elisabetta Dutto, promotori dell’evento, alla Coldiretti e ai commercianti cuorgnatesi. Questi ultimi hanno aderito alla giornata con suggestive iniziative a tema. La riuscita Festa “itinerante” dei fiori e delle piante, dopo aver fatto tappa a Castellamonte e a Cuorgnè, si trasferirà domenica 20 maggio a Rivarolo Canavese. Per quindi concludere in suo personalissimo tour canavesano a Favria il 27 maggio per l’imperdibile “finissage” della manifestazione.