Franco Neri a Castellamonte, lo spettacolo teatrale al centro congressi Martinetti.

Franco Neri a Castellamonte

Al grido “Franco… oh! Franco” la città di Castellamonte si prepara a riabbracciare un grande e vecchio amico. In occasione della 66esima edizione dell’antico Carnevale di Castellamonte, questa sera, martedì 13 gennaio alle 21 il centro congressi Martinetti riscoprirà la sua “vocazione” teatrale e aprirà le sue porte per ospitare lo spettacolo di Franco Neri. Cresce l’attesa all’ombra dell’arco di Pomodoro per lo show del conosciuto e apprezzato attore e cabarettista torinese.

«Il fiorario di Castellamonte»

Corsi e ricorsi storici, dato che il noto personaggio televisivo era già stato applaudito protagonista in paese in più occasioni negli anni passati. Franco Neri sarà, inoltre, una presenza fissa a Castellamonte nei prossimi mesi. Nella città della Ceramica l’artista girerà, infatti, la sua nuova sit-com «Il fiorario di Castellamonte». I contenuti saranno pubblicizzati sulla pagina social dell’attore.
La prima puntata con un Neri «inedito» e in grande spolvero, andrà in onda il 7 marzo 2018, in occasione della Festa della donna.

La vita artistica

Nato a Torino da genitori calabresi, FrancoNeri ha iniziato frequentando la scuola di recitazione e di teatro a cavallo degli anni settanta e ottanta presso il Teatro Sperimentale di Grugliasco diretto da Marco Obby. Nel 1982 il suo primo spettacolo di cabaret Professione Meridionale riscuote successo nei locali, negli spettacoli all’aperto e nelle più importanti convention aziendali. Nel 1983 prende parte al film Al bar dello sport con Lino Banfi e Jerry Calà. Nella stagione 1995-96 è nel cast di Scherzi a parte. Nel 1997 è vincitore del Festival della risata, città di Biella. La presenza a Zelig Circus nel 2003 e nel 2004 rafforza la sua popolarità, e nel 2005 e nel 2006 conduce Striscia la notizia. Ha pubblicato due libri, “Franco… oh Franco!” e “Tutto il mondo è paese” ed ha spopolato a teatro con gli spettacoli “Vedova Pautasso Antonio in cerca di matrimonio” e “Franco Cerutti Sarto per Brutti” entrambi con la regia Cristian Messina.