Il film, diretto dal canavesano Fabio Bobbio, con Samuele Bogni, Matteo Turri e Valentina Padovan, si è aggiudicato il premio “Miglior sceneggiatura” al prestigioso “Gallio Film Festival”

Il cinema fa sognare, soprattutto quello de “I Cormorani”. Il film, diretto dal canavesano Fabio Bobbio, con Samuele Bogni, Matteo Turri e Valentina Padovan, si è aggiudicato il premio “Miglior sceneggiatura” al prestigioso “Gallio Film Festival”. La pellicola di Bobbio, ambientata in Canavese e nel torinese, ha strappato applausi e consensi alla rassegna cinematografica vicentina, riservata alla opere prime e andata in scena dal 22 al 29 luglio. Si tratta di un altro riconoscimento importante per il film, prodotto da Strani Film in collaborazione con Officina Film, che si era già aggiudicato recentemente il premio Produzione e il Premio Cinecittà Luce alla VII edizione del Doc/it Professional Award con la seguente motivazione: un’opera prima sensibile e sincera e con un efficace impianto produttivo che ha reso possibile la realizzazione di un film coinvolgente sull’adolescenza.