Dopo dieci anni di “silenzio” si sta lavorando alacremente per ricostituire il gruppo, che ora conta una trentina di giovani

Le sue prime tracce risalgono al 1925, ma da una decina di anni è caduta nel “silenzio”. Ebbene, grazie ad un serie di appassionati, guidati da Giordano Barbierato e Roberto Paglia, la Filarmonica di Oglianico si prepara ad essere nuovamente protagonista. Dall’autunno del 2016 si sta lavorando alacremente e si spera, grazie alla trentina di giovanissimi (anche provenienti da Busano) che hanno colto con entusiamo l’invito del diriettivo, il prima possibile di tornare anche ad esibirsi. Maggiori informazioni su “Il Canavese” che tovate in edicola in questi giorni.