Quincy Blue Choir e Pro loco Cuorgnè sono stati i grandi protagonisti domenica 17 dicembre all’Auditorium di via Ivrea di una riuscita serata all’insegna della musica e del divertimento.

Quincy Blue Choir da standing ovation

Un Auditorium gremito si è entusiasmato domenica sera, 17 dicembre 2017, ascoltando l’applaudito concerto del Coro Gospel dei Quincy Blue Choir. L’iniziativa di successo è stata, infatti, organizzata all’ex Manifattura dalla rinnovata dirigenza della Pro Loco Cuorgnatese. L’appuntamento musicale è stato quindi inserito con ottimi risultati nel contesto delle manifestazioni natalizie. Un susseguirsi di motivi Gospel e Blues hanno finito per coinvolgere tutto il pubblico presente. Nel corso della serata è stato, inoltre, presentato il nuovo direttivo dell’associazione turistica cuorgnatese.

Nuovo look Pro loco

Il magistrale concerto del Quincy Blue Choir è stato soprattutto la prima uscita ufficiale del rinnovato direttivo della Pro loco di Cuorgnè. Il sodalizio è ora guidato da Christian Lunardi. Commerciante, 42enne, Lunardi ha raccolto il testimone da Maria Iannaccone. al suo fianco ci saranno quindi le vicepresidenti Nadia Oria e Nadia Sandretto. Mentre il confermatissimo tesoriere Mauro Fenoglio Gaddò sarà coadiuvato da Nadia Oria. Elisa Crestetti si occuperà invece della segreteria del gruppo. Nel ricordare che sono aperte le adesioni 2018 alla Pro Loco il nuovo Presidente christian Lunardi ha poi ringraziato tutti i presenti ed in modo particolare i commercianti e l’amministrazione Comunale.

Leggi anche:  Raduno invernale auto e moto d'epoca grande successo a Salto

Capodanno in piazza

Dopo l’emozionante concerto gospel il prossimo appuntamento da non perdere con la Pro loco di Cuorgnè sarà pertanto il tradizionale Capodanno in piazza. Per il Quincy Blue Choir, invece, continua il tour Natalizio ricco di date e tappe importanti. Sabato 23 dicembre il coro di Ivrea diretto da Lorenzo Vacca si esibirà, infatti, a Banchette. Mentre il 2 gennaio sarà la volta di Antey-Saint-André (AO). Poi il 4 gennaio Champorcher (AO) e il 6 gennaio Gressoney-Saint-Jean (AO).