Asilo nido Gli Sbirulini, l’amministrazione comunale di Cuorgnè pronta a rilanciarlo con tutta una serie di importanti novità per l’anno scolastico 2018-2019.

Asilo nido Gli Sbirulini iscrizioni aperte

L’Amministrazione civica di Cuorgnè e l’assessorato all’istruzione del paese scendono in campo per rilanciare e dare un aiuto concreto all’Asilo nido «Gli sbirulini». Dal 28 maggio al 28 giugno 2018 sono, infatti, aperte le iscrizioni al Nido comunale di via Brigate Partigiane per l’anno scolastico 2018-2019. A palazzo di città si punta alla quota di 18 bimbi iscritti. Per centrare l’obiettivo, di concerto con le maestre, l’assessore all’istruzione, Davide Pieruccini (in foto), il consigliere delegato, Antonella D’Amato, e gli uffici comunali hanno dato vita a tutta una serie di interessanti e importanti novità in merito al servizio.

Interessanti novità

Innanzitutto, verranno riproposte anche quest’anno le aperture «estive» come spiega Pieruccini: «L’apertura dell’Asilo Nido Gli Sbirulini per l’anno scolastico 2018-2019 sarà da settembre a luglio. Escluse le vacanze di Natale e Pasqua. Dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 16. E’ confermato il prolungamento pomeridiano fino alle 18. C’è inoltre l’opzione part-time fino alle 13.30 e la possibilità di part-time verticale di 3 giorni alla settimana». In caso di posti liberi, fanno sapere dal Comune, verrà valutata la possibilità di utilizzo di voucher giornalieri. Per i genitori interessati l’appuntamento da non perdere è sabato 9 giugno all’Asilo di via Brigate Partigiane 33. Dalle 10 alle 12,30 spazio ad un «aperinido» e dalle 15.30 alle 18 merenda insieme. L’iniziativa permetterà a mamme e papà di visitare i locali del nido, ricevere informazioni dalle educatrici e osservare da vicino gli spazi dedicati alle attività dei bimbi.

Leggi anche:  Festa della Repubblica festeggiata insieme agli studenti di Valperga

Struttura accreditata

«L’asilo nido Gli Sbirulini è struttura accreditata tra quelle eroganti servizi per l’infanzia ai sensi della legge. – chiosa Pieruccini – Questo consente ai genitori di chiedere contributi alternativi al congedo parentale. Fino ad un massimo di 6 mesi e fino a 600 euro per ciascun mese riconosciuti». L’Amministrazione, infine, per incrementare gli iscritti, ha deciso di unificare la tariffa massima (che sarà di 454 euro) fra residenti e non residenti a partire dal 1 gennaio 2019. E di equiparare, già con le attuali iscrizioni, i bambini non residenti, di cui almeno un genitore lavori a Cuorgnè, con i piccoli cuorgnatesi per quanto riguarda le modalità di accesso alla graduatoria e all’attribuzione dei punteggi.