Consiglio comunale dei ragazzi a San Giusto, Foglizzo e Montanaro un anno da 10 e lode. La “mini” assise civica è stata iscritta al registro ufficiale dei Consigli Comunali dei ragazzi.

Consiglio comunale dei ragazzi

Da un paio di anni, con tanto di elezioni (seggi, scrutinatori, spoglio delle schede), è stato creato il Consiglio Comunale dei ragazzi nei comuni di San Giusto, Foglizzo e Montanaro. Si tratta quindi di un progetto unificatore della Compagnia San Paolo. In questo lasso di tempo, i candidati sono stati tantissimi. Realizzato un lavoro di promozione in orario scolastico ed extra scolastico, col supporto delle famiglie e degli insegnanti, raccontando con bravura i loro programmi elettorali. E ricevendo anche il supporto dei loro compagni di classe in questo primo esperimento democratico.

Esperimento democratico

Il progetto del consiglio comunale dei ragazzi intende favorire la conoscenza del proprio territorio ad alunni dagli 8 ai 14 anni, col dialogo fra loro, il mondo degli adulti, le istituzioni. Sensibilizzandoli sul tema della legalità, del rispetto delle regole, del bene comune. Ed avvicinandoli alle amministrazioni, sperimentando la politica come partecipazione fattiva alla discussione e soluzione delle criticità pubbliche da cittadini responsabili, sia in quelle locali che a livello nazionale se non globale. Dopo i lavori dello scorso 2017 (da febbraio a dicembre, con la pausa per le meritate vacanze), lo scorso 20 aprile si è insediato nuovamente quello sangiustese al salone Gioannini.

Raduno dei Ccr

E’ stato un consiglio comunale dei ragazzi composto da 21 alunni provenienti dalle scuole comunali sia elementari che medie. “Si sono riuniti ogni 15 giorni – sottolinea l’assessore Simona Amore –, dalle 16.30 in poi dopo l’orario scolastico. Ogni paese ha scelto una tematica particolare, per quanto riguarda San Giusto si sta affrontando quello sul bullismo che purtroppo è sempre più una problematica di livello globale. A tutti, a nome dell’amministrazione, abbiamo donato una maglietta coi colori comunali. Inoltre, i ragazzi partecipano attivamente a tutte le manifestazioni ufficiali, non ultimo nella ricorrenza del XXV Aprile. Lo scorso 5 maggio il nostro consiglio ha anche partecipato al 5° Raduno dei Ccr del Piemonte ad Avigliana ed è stato iscritto nel registro ufficiale della Regione Piemonte”.

Leggi anche:  Studenti in municipio a Oglianico, come funziona la "macchina comunale"?

Non basta volere la pace

Annus mirabilis per il consiglio comunale dei ragazzi di San Giusto. Nel quinto raduno dei Ccr, intitolato “Non basta volere la pace”, erano presenti ben 500 ragazzi provenienti da tutta la regione. Ad ogni delegazione è stato consegnato l’attestato d’iscrizione al registro ufficiale dei Consigli Comunali dei ragazzi. Con tanto di firma del Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Nino Boeti. Per i sangiustesi, e tutti i ragazzi presenti, un’ulteriore sprone a continuare nella via intrapresa. Quella aperta alle nuove generazioni della possibilità concreta di partecipare ad una scuola di cittadinanza attiva.