Festa della Repubblica, le celebrazioni del 2 giugno a Valperga si sono tenute con l’importante partecipazione degli studenti delle scuole cittadine.

Festa della Repubblica insieme agli studenti

Le celebrazioni per il 2 giugno, festa della Repubblica italiana, a Valperga, sono state anche l’occasione per ricordare il maggiore Angelo Gays, a cui è intitolata la scuola elementare dove si sono svolte le commemorazioni alla presenza della Filarmonica Valperghese e di alcuni alunni. Proprio il 2 giugno del 1973 a Pratica di Mare (Roma), Gays, componente delle Frecce Tricolori, morì in seguito a un incidente occorso durante la tradizionale parata militare con la pattuglia acrobatica.

Data importante

«Il 2 giugno è una data importante – ha sottolineato il sindaco Gabriele Francisca presente alle celebrazioni per la Festa della Repubblica – In questi giorni abbiamo potuto apprezzare come la nostra sia una democrazia solida. I nostri padri costituenti hanno saputo creare un’architettura in grado di prevedere pesi. E contrappesi in cui nessun potere può dominare o prevaricare l’altro. La formazione del nuovo governo ne è un chiaro esempio, nonostante la difficile situazione, tutto si è risolto grazie alla Costituzione».

Leggi anche:  Web Marketing Festival a Rimini accelera l’innovazione digitale

In memoria di Angelo Gays

Precedentemente le celebrazioni per la Festa della Repubblica erano iniziate con la messa officiata da padre Raffaele, con il corteo. E la deposizione di una corona sulla tomba della famiglia Gays. Per l’occasione avrebbero dovuto partecipare alcuni esponenti dell’Associazione Aeronautica «Magg. Capitano Angelo Gays» di Cesano Maderno. Ma a causa di impegni a livello nazionale non sono riusciti a essere presenti. Una loro delegazione è comunque attesa per domenica 10, quando parteciperanno alla messa delle 11.10. Porteranno quindi un omaggio alla tomba della famiglia Gays.