Il concorso creativo si inserisce in un percorso di sensibilizzazione sul tema della violenza contro le donne e persegue l’obiettivo della partecipazione attiva dei ragazzi: la creazione di un’opera, un manifesto o un video, che attraverso immagini non violente possa rappresentare uno strumento di sensibilizzazione della cittadinanza.

Questa mattina i consiglieri del Comune di Cuorgnè, Sabrina Mannarino e Elisabetta Dutto, ed il Presidente del Rotaract Club Cuorgnè e Canavese, Roberta Bianchetta, hanno tenuto un intervento rivolto agli studenti Liceo Artistico Statale Felice Faccio di Castellamonte per presentare ufficialmente il bando di concorso dal titolo “Per un finale diverso”. Il concorso creativo si inserisce in un percorso di sensibilizzazione sul tema della violenza contro le donne e persegue l’obiettivo della partecipazione attiva dei ragazzi: la creazione di un’opera, un manifesto o un video, che attraverso immagini non violente possa rappresentare uno strumento di sensibilizzazione della cittadinanza. All’iniziativa di stamattina è stata fondamentale la partecipazione della dottoressa, Carola Lorio, foto-arte terapeuta, e della dottoressa, Splendore Durante, pscicoterapeuta, della Comunità di Doppia Diagnosi Fragole Celesti di Oglianico che accoglie donne vittime di violenza. Gli allievi sono stati coinvolti nella ricerca e riflessioni rispetto alle loro emozioni sulla violenza e la sperimentazione grafica dei loro pensieri attraverso frasi o disegni. I ragazzi si sono dimostrati pronti a mettersi in gioco e a confrontarsi. I prossimi appuntamenti saranno con gli studenti della Scuola Ss. Annunziata di Rivarolo e XXV Aprile di Cuorgnè. Al concorso, indetto con il supporto dell’Asl TO4, potranno partecipare tutti i ragazzi del Canavese dai 18 ai 20 anni e la scadenza per presentare le opere è fissata alle ore 24 dell’11 novembre. Le premiazioni avverranno il 18 novembre presso l’Ex Chiesa della Ss. Trinità di Cuorgnè. Per maggiori dettagli si invitano i ragazzi a scrivere una mail a: xunfinalediverso@gmail.com
Ringraziamo gli insegnanti dell’IIS Faccio che hanno aderito a questa iniziativa e speriamo di aver posto le basi per una prosecuzione dei momenti di sensibilizzazione dei ragazzi.